Stage Karate con cinture nere

Kata Bassai-dai e Bassai-sho con il Maestro Nando Balzarro

Studio del Bassai-dai e Bassai-sho

Domenica 5 Marzo a Lendinara si è tenuto lo stage organizzato dal Maestro Maurizio Mingotti e dal Maestro Emanuele Crivellente, ha condotto l’allenamento il Maestro Nando Balzarro. Tre ore di stage che sono volate e hanno permesso ai partecipanti di iniziare ad apprezzare il lavoro e lo studio dei kata Bassai-dai e Bassai-sho passando per il più antico Itosu No Passai.

Maestro Nando Balzarro

Ferdinando Balzarro è nato a Piacenza l’01.01.1944; diplomato ISEF, è stato professore di educazione fisica in diversi licei di Bologna, fino a quando lasciò la scuola, per dedicarsi completamente al Karate.

L’altra sua grande passione è il paracadutismo. È stato per anni ai vertici del paracadutismo acrobatico italiano. Al suo attivo ha più di 3.000 lanci e 6 record italiani nella specialità “relativo”. È stato fra i dodici italiani che parteciparono al record mondiale di “Grande Formazione” nel dicembre 1999 ad Ubon (Thailandia).

Il Maestro Nando Balzarro si avvicinò alle arti marziali ancora giovanissimo. Fu fra i primi allievi di Hiroshi Shirai (della Federazione JKA) alla sua venuta in Italia nel 1965. Ferdinando Balzarro diventò uno dei protagonosti del periodo pionieristico del Karate italiano.

Il Maestro Nando Balzarro, insieme a Perlati, Baleotti, Ruffini e Baccaro, fu uno dei pionieri del Karate in Emilia Romagna. Nel 1966 nacque l’AIK Federazione fondata dagli allievi del Maestro Hiroshi Shirai. Nel 1967 Balzarro fece parte della squadra che vinse a Vienna i campionati europei di kumite.

Durante il servizio militare, fra i paracadutisti, fu vittima di un gravissimo incidente di lancio, che gli provocò lesioni alla spina dorsale. Riuscì a riprendersi solo grazie alla sua forza di volontà. Il periodo di forzata inattività, a causa dell’incidente, gli impediranno di conseguire altri importanti risultati agonistici. Presto tornò al Karate.

Nel 1972 divenne istruttore ed iniziò ad insegnare il Karate nel Club Efeso e contestualmente riprese anche il paracadutismo.
Nel 1973 fece parte della squadra che vinse i Campionati Italiani di kumite della Federazione FESIKA. Nel 1974 vinse il Campionato Italiano di kumite individuale e arrivò secondo in quello a squadre (insieme a Baleotti, Perlati, Baccaro e Ruffini).
Nel 1975 si piazzò al terzo posto nella Coppa Italia di kumite. In seguito lasciò l’attività agonistica.
Sempre nel 1975, divenuto Maestro, ricoprì rilevanti incarichi nell’ambito della Federazione Italiana di Karate (FILPJK). Nel Settembre del 1999 lasciò il Club Efeso per aprire una nuova palestra: l’N.B. Karate Club, sui colli bolognesi.

Nel 2000 il Maestro Balzarro fu sottoposto a un delicato intervento chirurgico in seguito a problemi cardiaci. La sua soprendente velocità di recupero gli consentirono di riprendere le precedenti attività sportive. L’esperienza vissuta, tuttavia, lo porta a ripensare il suo approccio alla vita e al Karate. Si avvicina a tecniche cinesi di combattimento grazie al Maestro Yang Lin Shen. Il suo Karate si evolve.

Dal 2004 la sua attività si è trasferita, nuovamente in città, nella palestra Body Planet.

Nel 2005 il Maestro Balzarro (VIII Dan) si distacca dalla Federazione FIJLKAM e diviene Direttore Tecnico del Settore Karate Do nella Federazione Italiana Arti Marziali (FIAM).

Biografia tratta dal sito ufficiale del Maestro.

Condividi questo articolo

A proposito dell'autore : Matteo Tessarotto

I like Internet ? Science ? Life ? People ?‍?‍?‍? Vegan Food ? and Martial Arts ? - Treviso, Italy ??